Pietà per Adamo ed Eva

Un'opera di William Blake, Pietà per Adamo ed Eva, per scambiarci gli auguri di Pasqua e per gettare una luce sul nostro mondo inquieto. Sotto potrete scaricare la nostra circolare e vedere il Video degli auguri (per vedere tutto il dipinto clicca sul banner).
Autore:
Monache dell'Adorazione Eucaristica
Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Tracce di storia"

Quest’anno abbiamo scelto per gli auguri di Pasqua una bella opera di William Blake, incisore di grande talento, di tradizione anglicana nato nel 1756 e morto nel 1826, praticamente contemporaneo della nostra Beata Maria Maddalena dell’Incarnazione. Nella sua incisione: «Pietà per Adamo ed Eva» mette a fuoco il dramma della morte. Un Cristo giovanissimo e imberbe tiene fra le mani, quasi plasmato in quel momento, il corpo di Adamo già sottratto alle oscurità della morte, Eva - invece - giace immobile nella sua bellezza, avvolta nel sonno mortale. Cavalli in fuga sembrano sorreggere il Cristo e aumentano il senso di precarietà che segna la vita umana. Dietro al Cristo imberbe tuttavia, come e segno e promessa s’intravvede una figura bruna, terrosa: il Cristo incarnato che già allarga le sue braccia come sul legno della croce, promessa certa della redenzione. Il sangue cola dalle braccia di Cristo e cade sul mondo soffocato dall'oscurità, mentre il Risorto in primo piano raccoglie la sua creatura piena di luce.
Quest’opera suggestiva, e a nostro avviso bellissima, sembra rispecchiare davvero questo nostro tempo in fuga, in fuga dai valori, in fuga dalle relazioni vere, in fuga dall’onestà intellettuale, ma ciò che si oppone a questo mondo in fuga, ciò che solo può offrire vera libertà a questo modo schiavo del suo stesso desiderio, è il Cristo e questi crocifisso.
La croce tuttavia rimane solo l’ombra di ciò che veramente essa rivela: il volto fulgido e benevolo del Risorto. Se Cristo non fosse risorto, davvero vana sarebbe la nostra fede. Se la fede cristiana non offrisse una risposta e una speranza al dolore e alla morte, allora sarebbe una tra le tante religioni umane, una parola fra tante parole umane. E invece questa è la speranza che ci sta dinanzi: ciò che professiamo ci è stato rivelato dall’Alto ed è di una Bellezza insperata, Dio ha avuto pietà del nostro essere di terra e ci ha dato un destino fatto di Cielo!
Con tali parole e con il video che illustra questa bella opera vogliamo augurarvi di cuore, nell’amicizia e nella preghiera: Buona Pasqua!



Guarda il Video, Pasqua 2012:

Scarica la Circolare con le foto